Fermenti Lattici

Il nome Fermento lattico deriva dalla capacitŕ che hanno di ottenere, per mezzo di un processo enzimatico di fermentazione, acido lattico dai carboidrati.

Sono presenti nel latte materno con la funzione di "colonizzazione" dell'intestino del in cui danno origine, infatti, alla flora batterica, che qui rimarrŕ per tutto il proseguo della vita dell'individuo, anche se la quantitŕ dei lactobacilli, con il sopravanzare dell'etŕ, sarŕ destinata a regredire progressivamente.

I fermenti lattici: 

- riordinano la flora batterica intestinale, ostacolando lo sviluppo di molti microrganismi dannosi.

- prevengono le infezioni intestinali (in presenza di una flora batterica sana i germi non riescono ne a moltiplicarsi, ne a diffondersi);

- permettono la ricostituzione di una adeguata flora batterica dopo cure con assunzioni di antibiotici;

- migliorano la digestione contribuendo a garantire il perfetto funzionamento del tratto intestinale;

- aiutano la scomposizione degli alimenti, prevenendo problematiche, come l'alitosi, la diarrea, la stipsi, il meteorismo e i dolori addominali indotti dall'irritazione della mucosa intestinale;

- rafforzano le difese immunitarie producono, infatti, immunoglobine, situazione che giustifica il ruolo primario che viene attribuito ai fermenti lattici nella prevenzione delle allergie;

Ecco giustificato il sempre piů inevitabile ricorso all'integrazione di fermenti lattici vivi, integrazione piů efficace se associata ad una sostanza prebiotica come l'inulina (con il termine prebiotico si indicano gli ingredienti alimentari che sono in grado di stimolare e favorire la crescita e l'attivazione di uno o piů batteri presenti nel tratto intestinale, inducendo ad un pronto riequilibrio della flora batterica intestinale).

  

Prodotti

Produttori

Pubblicità

Tuttogratis

Pagamenti Accettati

Bonifico Bancario, Contrassegno, Carte di Credito
certificato ssl

Gli Sponsor

Shoppingpoint

In evidenza!